Il-Risparmio-Energetico.com: la Guida Online per Risparmiare Energia in Casa... e non solo!

A Free Template From Joomlashack

A Free Template From Joomlashack

Il Certificatore energetico: il professionista del risparmio energetico PDF Stampa Email

Con l’introduzione dell’obbligo di Certificazione Energetica degli edifici, nei casi di locazione, compravendita e per accedere agli sgravi fiscali per le ristrutturazioni volte al conseguimento di risparmio energetico, è nata una nuova figura professionale: il Certificatore Energetico.

L’attestato di certificazione energetica deve necessariamente essere preparato e rilasciato dal certificatore energetico, figura accreditata ed indipendente, abilitata a valutare i consumi propri di un edificio e a classificarlo secondo una scala che oscilla da consumi molto bassi (classe A) a consumi altissimi (classe G, nella quale rientra la maggior parte degli edifici).

Come operano i certificatori energetici?

I certificatori energetici elaborano una diagnosi energetica degli immobili, valutando una serie di aspetti. Dopo aver rilevato informazioni sui principali impianti di un edificio, come quello di produzione di acqua sanitaria e il sistema di riscaldamento e/o raffreddamento, e sulla sua struttura, il certificatore energetico effettua una stima del fabbisogno energetico dell’edificio stesso e dell’emissione di agenti inquinanti (CO2).
Infine indica i possibili interventi che possono contribuire a produrre risparmio energetico. Tutte queste informazioni vengono raccolte all’interno dell’ACE, Attestato di Certificazione Energetica.

Certificatore energetico: requisiti e iter per diventare certificatore

Come diventare certificatore energetico? Questa è la domanda che si saranno posti molti diplomati e laureati in materia tecniche.

  • I titoli di studio che permettono di diventare certificatore energetico sono i seguenti: Diplomi compatibili (di geometra, perito industriale, agrario, agrotecnico), lauree in ingegneria, architettura, scienze ambientali, agrarie, forestali;
  • Oltre al possesso di questi titoli, per diventare certificatore energetico è necessario seguire un corso di certificazione energetica; i corsi sono spesso finanziati dalla regione e si svolgono presso le università o presso enti abilitati.
  • Dopo aver seguito il corso e superato il relativo esame finale, è necessario iscriversi all’”Albo certificatori energetici”.
 
 
Joomla Templates by JoomlaShack